Primo semestre 2015: stabile la domanda elettrica, soddisfatta al 37% dalle rinnovabili

Grazie al rapporto che mensilmente viene fornito da Terna, possiamo tirare le somme su quelli che sono stati gli andamenti energetici della prima metà dell’anno.
In Italia infatti, da gennaio a giugno 2015, i consumi elettrici provenienti da fonti rinnovabili sono stati del 37,1%, tenedo presente che le fonti rinnovabili (circa 56,8 TWh) rappresentano il 43,3% della produzione nazionale di energia elettrica.
Se però consideriamo il primo semestre dell’anno scorso, notiamo che le percentuali sono in calo: erano infatti rispettivamente il 46,3% e il 40%.
E di diminuzioni parliamo anche se facciamo riferimento alla produzione idroelettrica che è calata di circa 7 TWh rispetto al primo semestre 2014 (-23%) mentre il fotovoltaico soddisfa l'8,4% della domanda.
In aumento è però il termoelettrico a differenza degli anni passati.
Nel primo semestre 2015 cresce anche la produzione di tutte le altre rinnovabili: fotovoltaico (+10,1%), eolico (9,6%), geotermolettrico (5,6%) e in leggero aumento pure le bionergie (circa 8,8 TWh).
Il fotovoltaico, con quasi 13 TWh, copre in Italia al 9,9% della produzione totale e all’8,4% della domanda di elettricità (nel primo semestre 2014: rispettivamente 8,9% e 7,6%). Inoltre solo nel mese di giugno il fotovoltaico copre l'11,5% della domanda e il 13,1% della produzione elettrica.
Mentre nei primi sei mesi del 2014 la produzione da idroelettrico era quasi tre volte quella da fotovoltaico, quest’anno parliamo di poco meno del doppio (23,3 contro 12,9 TWh), nonostante la producibilità dell’idroelettrico sia stata superiore a quella del 2014.
Per quanto concerne la domanda di energia elettrica suddivisa per aree territoriali, nel primo semestre il segno negativo è presente nell'Italia Nord Occidentale (-0,6%), nel Triveneto (-2,3%), in Emilia Romagna e Toscana (-1,5%) e Sicilia (-1,6%). Lombardia, Italia centrale e Sardegna sono invece in linea con il 2014. Il maggior incremento si è verificato nell’area meridionale con Basilicata, Calabria, Puglia e Campania, a +3%.

PASSA A LUCE E GAS DI MAVIGAS
Compila il form ed un nostro incaricato ti contatterà per illustrarti come risparmiare con Mavigas.

Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, non potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

Consento il trattamento dei dati
Rilascio il consenso per ricevere comunicazioni pubblicitarie e promozionali sui servizi offerti da Mavigas
Leggi tutte le notizie

Efficientamento Energetico della tua Azienda

Hai bisogno di una consulenza gratuita per ottimizzare i costi aziendali di Luce e Gas?