Relazione Annuale dell'Aeegsi

La Relazione Annuale dell'Aeegsi (Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) è un prezioso strumento che consente di capire come cambia il nostro sistema energetico, fornendoci dati relativi a gas, rinnovabili, consumi elettrici, prezzi dell'energia, ecc.
E quella di quest’anno, che si riferisce al 2015, vede la crescita dei consumi energetici totali che, grazie al miglioramento delle condizioni economiche e anche a quelle metereologiche, hanno registrato una variazione positiva del +3,2%.
Ma lo spostamento dei consumi verso il settore elettrico, passaggio obbligato per giungere al processo di decarbonizzazione, nel campo dei trasporti e del riscaldamento degli edifici, non è ancora decollato.
E ancora, si è appurato che sempre nel 2015, oltre 3,5 milioni di clienti, cioè il 9,6%, ha cambiato fornitore almeno una volta durante l’anno. Il segmento più dinamico rimane però sempre quello della media tensione.
In totale i clienti domestici sul mercato libero nel 2015 sono il 33,4%, contro il 28,3% del 2014.
I clienti non domestici in bassa tensione, negozi e piccole imprese, hanno pagato 19,27 c€/kWh, più bassi invece sono i prezzi per le imprese in media tensione (14,72 c€/kWh) e per quelle in alta o altissima tensione (10,61 c€/kWh), caratterizzate da consumi molto più elevati.
Come ormai da anni, anche nel 2015 i consumatori domestici italiani con consumi medio-bassi (fino a 2.500 kWh/a) hanno pagato l’energia elettrica meno rispetto ad altri Paesi dell’Unione Europea e nell’Area euro, sia al netto sia al lordo delle imposte e degli oneri. Per quanto riguarda invece le classi con livelli di consumo superiori, i prezzi italiani sono ancora più alti della media dell’Area euro.
Invece la bolletta elettrica dei consumatori industriali è ancora più cara del resto dell’UE, anche se i differenziali sono in calo.
Nel confronto per singole componenti, l’Italia appartiene comunque al gruppo di Paesi con i costi di rete più bassi ma allo stesso tempo anche al gruppo con i costi più alti per la componente energia, oneri e imposte.
Inoltre è ancora in crescita il numero di operatori che vendono energia elettrica sul mercato libero, la maggior parte di piccole dimensioni.
Parlando invece di gas, si è registrata una ripresa dei consumi, specie civili, a seguito dei cali degli ultimi quattro anni, con una crescita di 5,6 miliardi di metri cubi.
Ma la produzione nazionale risulta in calo (-5,3%), a favore delle importazioni (+9,8%), che si sono attestate a 61,2 miliardi di metri cubi.
La dipendenza estera dell’Italia è del 90,6% e sono aumentati i flussi di importazione un po’ da tutti i Paesi, tranne che dal Nord Europa, vale a dire da tutti i Paesi che hanno ancora contratti indicizzati al petrolio.
La Russia assicura quasi la metà dei volumi importati, confermandosi primo fornitore dall’estero, mentre l’Algeria, con una quota dell’11,8%, conserva la seconda posizione, quasi raggiunta dalla Libia, con l’11,6%.
Infine nel 2015 il 6,2% dei clienti domestici ha cambiato fornitore, pagando il gas, 38,9 c€/m3, l’8% in meno rispetto al 2014. Invece il prezzo medio per le famiglie si è attestato a 55,5 c€/m3, a 41,7 per le attività commerciali, a 29,8 per le imprese industriali e a 27 centesimi quello per la generazione elettrica.
In crescita anche per il gas è il numero di fornitori sul mercato della vendita finale, soprattutto piccoli, con i 379 operatori, mentre rimane stabile il totale dei volumi complessivi venduti, ovvero 53,7 miliardi di metri cubi. 

PASSA A LUCE E GAS DI MAVIGAS
Compila il form ed un nostro incaricato ti contatterà per illustrarti come risparmiare con Mavigas.

Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, non potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

Consento il trattamento dei dati
Rilascio il consenso per ricevere comunicazioni pubblicitarie e promozionali sui servizi offerti da Mavigas
Leggi tutte le notizie

Efficientamento Energetico della tua Azienda

Hai bisogno di una consulenza gratuita per ottimizzare i costi aziendali di Luce e Gas?