Crescono ma impercettibilmente i consumi di gas in Italia

Durante i primi otto mesi dell'anno, secondo il dato ufficiale pubblicato dal MiSe, non si sarebbe verificata alcuna crescita nei consumi di gas naturale, o meglio +0,3%, cioè solo 110 milioni di m3 in più.
La produzione di gas del periodo gennaio-agosto è in discesa per il 18,8% rispetto all’anno scorso e il dato di agosto rivela una crescita dei consumi dell’1,1% rispetto allo stesso mese del 2015.
La produzione nazionale continua a scendere, non superando i 470 milioni di m3 (-18,9% su agosto 2015) e le importazioni, pari al 96% dei consumi registrati al 30 agosto, arrivano per il 42% dalla Russia (comunque il 10% in meno rispetto allo scorso anno) e per il 29% dall’Algeria.
I consumi di gas in Italia nel 2015 sono ammontati a circa 67,5 miliardi di metri cubi, ovvero una domanda addirittura inferiore a quella del 1999, benché in leggera crescita rispetto al 2014.
Parlando di termoelettrico, consideriamo che l’anno è stato richiesto il 30,7% di tutto il gas consumato (20,7 mld di m3) e che ci sono buone probabilità che quest’anno tale quota sarà in aumento, considerando che già oggi è in rialzo del 6% circa sullo scorso anno.
Invece sui consumi di gas naturale il maggiore utilizzo è quello del settore civile (circa il 45% del totale) ma anche stavolta si registra una diminuzione del 2-2,5% rispetto al periodo gennaio-settembre dell’anno scorso.
A dire il vero non si prevedono impennate nei consumi di gas nei prossimi anni a causa della stabilità o leggerissima crescita dei consumi elettrici (oltre al peso delle rinnovabili), la necessaria e probabile diminuzione dei consumi nel settore civile e l’impercettibile crescita prevista per quelli industriali.
Nonostante una domanda che resta pressoché stagnante o in calo per alcuni comparti, il prezzo del gas che paga la classe media dei consumi domestici annui, compresi tra i 20 e i 200 Gigajoule (tasse incluse), è il terzo più elevato tra quelli applicati tra i paesi dell’euro zona: dopo Portogallo e Spagna, paghiamo 90,5 € per ogni kWh, e rispetto alla media dei paesi dell’euro abbiamo un costo maggiore del 18,6%.

PASSA A LUCE E GAS DI MAVIGAS
Compila il form ed un nostro incaricato ti contatterà per illustrarti come risparmiare con Mavigas.

Consenso al trattamento dei dati personali
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate e di essere consapevole che, in mancanza di rilascio del consenso a tale trattamento, non potranno trovare applicazione le disposizioni indicate nella predetta Informativa.

Consento il trattamento dei dati
Rilascio il consenso per ricevere comunicazioni pubblicitarie e promozionali sui servizi offerti da Mavigas
Leggi tutte le notizie

Efficientamento Energetico della tua Azienda

Hai bisogno di una consulenza gratuita per ottimizzare i costi aziendali di Luce e Gas?